Tag Archives: bimbominkia

L’Esteta Schilleriano

5 Feb
l'esteta schilleriana

l’esteta schilleriana

Ambiente: Facebook

Specie: Esteti Schilleriani

Lingua: …Italiano

Tipo di messaggio: Pensiero filosofico

Destinatario: L’umanità

Punti di forza: …i puntini di sospensione iniziali

Valore della Lezione di Vita: 8/10

Ciao Seguaci delle Lezioni!

Sono felice di presentarvi una specie ME-RA-VI-GLI-O-SA!  Si tratta degli Esteti Schilleriani, coloro che credono alla bellezza dell’anima, o almeno questo è ciò che ricordo dal liceo (la mia professoressa era una psicologa pazza, invece di far lezione inscenavamo crisi di nervi per distrarla e metterci 8 sul registro).

…la lingua è …l’italiano

Questo è un tipo di messaggio che  non dovete mai, MAI!, ignorare: il pensiero filosofico, in particolar modo quello dell’Esteta Schilleriano, porterà nella vostra vita filosofia, saggezza, virtute e canoscenz- ah no, quello era Dante.

Il destinatario non è uno, non sono due, sono io, siete voi, è l’umanità intera. Perchè diciamoci la verità e siamo onesti: non sempre abbiamo la bellezza nel cervello, più spesso abbiamo qualche pacchettino di merda.

Possono non piacervi, ma dovete tacere e imitare: i puntini di sospensione iniziale sono un grandissimo …punto di forza. …vero?

Il Valore della Lezione di oggi è 8 su 10, ma più importante è il valore filosofico …immenso.

Post corto causa studio.

A presto!

Il Filosofo Perfezionista

27 Gen
il filosofo perfezionista

il filosofo perfezionista

 

 

Ambiente: Facebook

Specie: Filosofi Perfezionisti

Lingua: Italiano +

Tipo di messaggio: Aforisma in rima

Destinatario: Una donna fantasma

Punti di forza: Similitudine

Valore della Lezione di Vita: 7/10

 

Buonasera Seguaci delle Lezioni! Avviso: il blog si trasforma per San Valentino! Non fate i cinici adesso, lo so che morite dalla voglia di festeggiarlo e di ricevere cuscini a forma di kuore.

Quindi per celebrare il periodo più dolce e rosa dell’anno oggi terrò una Lezione sull’Amore. Ci troviamo su Facebook, ancora una volta si: sappiamo tutti che le Lezione di Vita di Ggente col Kuore lì proliferano come se non ci fosse un domani.

Ci imbattiamo nel Filosofo Perfezionista che tenta di spiegare agli ignoranti che sfumatura abbia il suo amore. A quanto pare qualcuno pensava al marrone, ma scopriamo che non è così. Qualcuno pensava che avesse l’aroma di caffè, ma ancora una volta non è così. La domanda è lecita. Avrà il sapore ricercato del tè? Il gusto legnoso di una tisana? Il sapore di vomito secco del rooibos? Oppure Egli si riferisce al gusto alcolico del vino? A quello di rutto della birra? Ai poster l’ardua sentenza.

La lingua è l’italiano +, detto anche rinforzato. 1.50 € in più a rinforzo.

Il messaggio è  del tipo Aforisma in rima. Eh, d’altra parte gli aforismi lì sappiamo fare tutti, anche voi poveri stronzi, ma le rime eh? Gli aforismi in rima voi li sapete fare? Perchè non è facile fare gli aforismi in rima, è difficile più di prima…..

Analizziamo ora il destinatario: è una donna fantasma. Nel senso che forse ‘sta cazzo di femmina non c’è mai stata, e il caffè col cazzo che lo va a prendere con lui. Diciamocelo e diciamoglielo.

Il punto di forza è la similitudine: paragonare non è come bere un bicchier d’acqua, scrivere da poeta non è come giocare a Ruzzle…

Fatta quest’analisi non potrei dare meno di un 7 su 10! Perchè giudicare non è come bere un chinotto…

La Spia Bipolare

21 Gen
la spia bipolare

la spia bipolare

Ambiente: Twitter

Specie: Spie Bipolari

Lingua: Italiano 2.k

Tipo di messaggio: Constatazione pessimista

Destinatario: L’ex ragazzo, naturalmente

Punti di forza: L’hashtag tematico

Valore della Lezione di Vita: 6/10

Con orgoglio inauguro la prima Lezione proveniente da Twitter!!! Ma non siete commossi ed insieme soddisfatti quasi con la cagarella dall’emozione incontenibile? Io si. Il contributo mi è stato inviato da Kazeyumi, quindi ringraziamola tutti insieme: un-due-tre GRAZIEEE!

La sottospecie è quella molto comune dei Bipolari, ma la specie, quella no, quella è rara, sono le astute Spie. Qui ne abbiamo un esemplare molto giovane, direte, che in quanto astuzia ne deve ancora mangiare di pagnotte!, penserete. Infatti scrivere nel proprio contatto @_ _ _ Echelon si può proprio definire una mossa poco meditata, vero? E invece vi sbagliate, come al solito. Lei è una spia, che scrive e dichiara di essere una spia, perchè andiamo, ad una che dice di essere una spia chi cazzo le crede? è una cassiera all’Oviesse, penseranno in molti; sistema la frutta al Carrefour, affermeranno gli altri; fa il mignottone da sbarco all’Hollywood (ma esiste ancora? Son vecchia, cito i posti di quando avevo 17 anni). E invece no, è una spia, un agente segreto secretizzimo.

La lingua utilizzata è l’Italiano 2.k, ovvero l’italiano che va per la maggiore sul web (tra i bimbominkia, s’intende) che combina l’utilizzo delle abbreviazioni mediante omissione di lettera all’uso delle kappa. Ma non è una bimbominkia, lo fa, per mimetizzarsi, non lo è, è una spia.

Veniamo al tipo di messaggio: è una Constatazione pessimista, ed è anche giusto così, anche le spie hanno momenti No. Insomma tu passi tutto il giorno a verificare documenti sugli avvistamenti degli Ufi, vai a spiare i russi in Siberia per 9 settimane e mezzo, partecipi a 5 meeting segreti a settimana… ci sta pure che prima o poi mandi tutto a fanculo e piangi ascoltando le canzoni dei Modà.

Ora parliamo del destinatario: trattasi di ex ragazzo crudele, che ovviamente l’ha lasciata perchè non c’era mai. “Ma che cazzo ha da fare ogni notte una cassiera dell’Upim, eh? Vai per caso a fare la zoccola? Devi dirmelo, puttana frusta!”. Non ha avuto fiducia, non sapeva che fosse una spia, ed ora è a Miami con la figlia di un magnate del petrolio. Chiamalo coglione.

Il punto di forza consiste nell’uso dell’Hashtag tematico, perchè lei lo sa, è uno strumento fondamentale per finire in TT, quindi per farsi leggere. Micapegnente quella è una spia. E poi guardate bene di non fare gli splendidi perchè danno un enorme plus al messaggio, danno spunti di riflessione, di ricerca, di discussione. Tra i migliori troviamo #believersforjustin4ever, #directionerslovestacippadicazzo, #30secondstomarsandonetoaffancul,  #setuamammafosseuntravione, ecc.

E con queste premesse un 6 non glielo volete dare? In cambio limonate con Justin Bieber.

Un quarto di secolo + 1

14 Gen

le principesse fanno gli AUGURI!!1! a Belle, ma la odiano

le principesse fanno gli AUGURI!!1! a Belle, ma la odiano

Buongiorno!

Questa settimana sono impegnata a compiere 26 anni, domani per la precisione.

Sul mio account Facebook ho eliminato la data di nascita un paio di anni fa. Perchè?, voi direte, non ti piaceva ricevere 200 messaggi di auguri?, vi chiederete.

La risposta è si. Ti lusinga, ti fa sentire importante, amato.

Ma è davvero così bello ricevere 26 messaggi tipo “Auguri!!!” da persone che ti conoscono così poco da non avere niente di personale e carino da augurarti? Forse è meglio leggere i simpaticoni che ti scrivono “Angurie!” solo per essere meno banali dei 26 sopracitati e per togliersi dall’impaccio con enorme simpatia? O ancora è necessario ritrovarsi sotto la canonica frase “Non posso ringraziarvi uno per uno visto che siete tantissimi quindi: grazie a  TUTTI per gli auguri, di cuore!” (e sorvoliamo su questo ulteriore obbligo sociale insopportabile) una marea di “Auguri in ritardo 🙂 Perdonami!“?

La risposta è NO.

Vi pongo un’altra domanda: dei vostri 438 amici chi si ricorderebbe del vostro compleanno? Chi senza Facebook l’avrebbe segnato sulla sua hipsterissima Moleskine oppure sull’agenda del proprio IPhone? Se ci pensate forse il numero si riduce a poche decine, se siete fortunati, naturalmente. Io l’anno scorso ne avrò ricevuti una quindicina, per dire. E non è che non abbia amici e parenti.

Io mi regolo nello stesso modo: non vado a depositare 6 lettere + 3 punti esclamativi nella bacheca di una mia compagna dell’asilo o del tizio amico di una mia amica con cui mi ubriacai nel Capodanno 2006. Al contrario quando faccio gli auguri ai miei cari amici, a persone a cui tengo davvero, mi ci scervello almeno un po’: e vai col video della canzone preferita, cerco un’immagine divertente che magari abbia la stessa ironia che connota la persona, ecc.. Va bene tutto, anche le cazzatine, purchè dimostrino che conosciamo il festeggiato e che il giorno del suo compleanno è una data importante pure per noi.

Tutto ‘sto papello per dirvi una cosa semplice: è l’occasione buona per capire chi è la vera Ggente col Kuore e chi invece si fa solo bello agli occhi degli stolti con citazioni di Vasco Rossi, Saint-Exupéry o Bukowski.

E voi? Cosa ricevete e cosa augurate? Vi infastidite come me o, al contrario, il giorno del vostro compleanno gli amici di Facebook vi organizzano la festa (virtuale) ideale?

Il Poeta Ermetico

9 Gen

Buongiorno!

Oggi inizio col dirvi che sono molto emozionata per l’avvicendarsi delle prossime elezioni! Oggi, in bus, mentre guardavo fuori con la testa vuota, mi sono imbattuta nel cartellone pubblicitario del nuovissimo partito Fratelli d’Italia by Meloni, Crosetto e La Russa. Inutile dirvi che spero che queste piccanti novità politiche mi forniscano gustoso materiale di studio… sono praticamente un fremito che cammina!

Ma ora bando agli incipit ed ai punti esclamativi, continuiamo nel nostro viaggio verso la Conoscenza con una nuova Lezione, iniziando pian piano ad abbandonare il territorio familiare e sicuro che è la nostra lingua nazionale.

il poeta emertico

il poeta ermetico

Ambiente: Facebook

Specie: Poeti Ermetici

Lingua: Italiano essenziale

Tipo di messaggio: Rivendicazione

Destinatario: Amici meno ispirati

Punti di forza: Caps lock

Valore della Lezione di Vita:  7/10

L’ambiente è ancora una volta Facebook che come tutti sappiamo è un ottimo diffusore di fondamentali Lezioni di Vita di Ggente ke vive col Kuore. E non solo vive col kuore, ma scrive col kuore! Se non ci fossero loro, la ggente.

Proseguiamo la nostra analisi, che vi ricordo applica strettamente IL metodo scientifico*, con la specie: si tratta del diffuso poeta ermetico d’ispirazione quasimodianaIn questo caso si tratta di una poetessa, che ha tanto da dire ma preferisce utilizzare poche parole. MA CHE DITE?! Villani! Pensate che non ne conosca abbastanza? Vi sbagliate marrani! La sua è una scelta consapevole. Si sa che less is more.

Come vi avevo preannunciato oggi ci addentriamo in un territorio accidentato: quello della lingua italiana bimbominkia friendly. Ma andremo per gradi: oggi la Poetessa Ermetica ci insegna che gli accenti sono orpelli a cui si può facilmente rinunciare – d’altra parte è ermetica cazzo! Ci insegna che nel mondo del web, ma ancora di più nel mondo  del social, bisogna muoversi veloci: altroche navigare! ci si butta giù per delle rapide che neanche il Niagara. E lei lo sa, e lei ci gioca. E sfrutta le figure retoriche, destreggiandosi tra ripetizioniepanalessi anadiplosi (no, non sentitevi stronzi e ignoranti, le ultime due le ho scoperte 4 minuti fa): “Ormai funziona cosìma io così non funziono!“. Osservate l’andamento, la virata che funge da schiaffo violento in faccia; osservate l’introduzione della negazione che ci sorprende come un petalo di rosa in una sputacchiera.

Quanto vorrei dilungarmi, ma, ahimè, non posso. Passiamo dunque al tipo di messaggio: è una rivendicazione, è un urlo a squarciagola nell’immobilità fatta da link dedicati ai gattini e di foto troieggianti dei venerdì sera.

gattino

però sono carino vero? persino il watermark mi dona!

Il punto di forza è il CAPS LOCK. Si, la Poetessa Ermetica lo sdogana e lo fa per noi. Perchè un CAPS LOCK vale più di qualsiasi fottuto componimento lirico, vero Mr. Jack Leopardi?

Gli amici senza vena poetica sono i destinatari: persone con un vuoto cosmico nel kuore e talvolta anche un po’ più su. Nel caso specifico sono ben 9 e scelgono il Poeta Ermetico come life coach, come paladino.

Il Valore della Lezione di Vita è un dignitosissimo 7 su 10. Ma vi sentite di contraddirmi? Con tutto quello che ci ha insegnato in 8 parole e 4 puntini di sospensione?

* Googlare “metodo scientifico”